Proverbi sul Vino

A chi non piace il vino, il Signore faccia mancare l’acqua.
Amicizia stretta dal vino non dura da sera a mattino.
Bevi del buon vino e lascia andare l’acqua al mulino.
Buon vino, tavola lunga.
Chi ha pane e vino, sta meglio del suo vicino.
Chi va via perde il posto all’osteria.
Chi vendemmia troppo presto, svina debol e tutto agresto.
Del vino il primo, del caffè il secondo, della cioccolata il fondo.
Chi vuole molto mosto, zappi la vigna d’agosto; chi vuole l’uva grossa, zappi la proda e scavi la fossa.
Chi vuole tutta l’uva non ha buon vino.
Chi zappa la vigna d’agosto, la cantina empie di mosto.
Dove regna il vino non regna il silenzio.
Il buon vino non ha bisogno di frasche.
Il cuore è come il vino: ha il fiore a galla.
Il vino è buono per chi lo sa bere.
Il vino è mezzo vitto.
Il vino fa ballare i vecchi.
Il vino fa buon sangue.
Il vino fa dire la verità.
Il vino in casa non ubriaca.
La buona cantina fa il buon vino.
L’acqua fa male e il vino fa cantare.
Latte e vino, veleno fino.
Latte su vino è veleno, ma vino su latte è buono per tutti.
Molti pampini, poca uva.
Nelle botti piccole ci sta il vino buono.
Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca.
Non si può bere e fischiare.
Ottobre, il vino è nelle doghe.
Ottobre: vino e cantina, da sera a mattina.
Omo da vino, dieci per un duino; donna da vino, cento per duino.
Pane finché dura, ma il vino a misura.
Quando la barba fa bianchino, lascia la donna e tienti al vino.
Quando il vino s’è fatto aceto, non serve cambiare il rudimento.
Un po’ di vino lo stomaco assesta, offende il troppo vin stomaco e testa.
Vino al sapore , il pane all’odore.
Vino amaro, tienilo caro.
Vino battezzato, non vale un fiato.
Vino di fiasco la sera buono, la mattina guasto.
Vino dentro, senno fuori.
Vino e sdegno fan palese ogni disegno.
Vino fa ballare i vecchi.Vino non è buono che non rallegra l’uomo.
Vino fa buon sangue.
Vino vinello, tu sei rosso e bello l’estate stai in cantina al fresco e l’uomo fai parlà mezzo tedesco.
Vite in april potata, ha mai la sete al vignaiol levata.